Domande e risposte sull’Allattamento secondo la mia esperienza

Come sei riuscita ad allattare cosi tanto?

Non credo che per definire “tanto” esista un periodo di tempo preciso. Credo che l’allattamento sia una esperienza molto personale, ognuno ha la propria, positiva o negativa non sarà mai uguale ad un’altra. Anche se si tratta sempre di figli, per alcune sarà abbastanza riuscire ad allattare fino all’anno, per altre fino ai due e cosi via.. ognuno di noi vive questa situazione in modo diverso e sa cosa è meglio per se e per il proprio bambino.

Per rispondere alla domanda nel mio caso sono riuscita ad allattare perchè mi sono munita di tanta pazienza, che non è cosi scontata.

Non si sveglia di notte?

Entrambi i miei bimbi non si sono mai svegliati di notte da avere gli occhi sbarrati, ma per fortuna avendo il sonno molto leggero, appena sentivo che si muovevano nel sonno io gli offrivo il seno, ciucciavano per qualche minuto e si rilassavano nuovamente addormentandosi profondamente.

Adesso che non allatti più, non ha sete durante la notte?

No di notte non gli offro quasi mai l’acqua perchè penso che se lo facessi, prenderebbe il vizio. Se per caso si sveglia, gli rimetto il ciuccio e a volte lo porto nel lettone con noi oppure lo cullo per qualche secondo e lo poso di nuovo nel suo lettino.

Oltre alla cena prima della nanna gli proponi qualcosa, tipo il latte?

Per ora nulla, Leonardo fa cena insieme a noi ed al massimo dopo cena prende un biscottino insieme a Christian ma nulla di più. Christian, invece, all’epoca prendeva il latte prima di addormentarsi nella tazza insieme a qualche biscottino fino ai 2 anni  e mezzo, ma che poi sotto consiglio della pediatra ho tolto, perchè se lui mangiava tranquillamente tutti i pasti il latte non era necessario.

Come vedete i miei figli non hanno mai amato e usato il biberon, loro sono passati dalla tetta alla tazza direttamente.

Come hai fatto ad introdurre il latte per la colazione?

Con Leonardo è stato semplicissimo intorno ai 13 mesi circa perchè imitava molto Christian, vedendo suo fratello maggiore prendere sempre il latte, non ha fatto altro che imitarlo, esigendo anche i cereali!

Per Christian, invece, dopo aver tolto il seno è stato decisamente molto più difficile. Le avevo provate tutte, latte intero, latte fresco, latte senza lattosio, latte di crescita nulla, rifiutava drasticamente il biberon. Un giorno parlando e chiacchierando con un’altra mamma mi diede un prezioso consiglio, di creare una specie di budino con il latte ogni mattina. Ogni giorno mettevo in un pentolino un po’ di latte, i biscotti plasmon e un cucchiaino di maizena a fuoco moderato, mescolavo finché il latte grazie alla maizena si addensava. Frullavo in modo da ottenere la consistenza del budino vero e proprio. A Christian piaceva da morire, e si poteva preparare anche la sera prima se lo desiderava mangiare freddo.

Solitamente io lo facevo ogni giorno e lo lasciavo riposare per qualche minuto e glielo offrivo tiepido. E cosi abbiamo iniziato ad introdurre il latte settimana dopo settimana con sempre meno maizena…fino a farlo rimanere più liquido. Fino a toglierla completamente offrendogli del semplice latte e biscotti. Tutt’ora per lui la colazione è fatta di latte e cereali e qualche pezzo di frutta di stagione.

Non piange di notte che vuole stare con te?

Come ho detto prima se per caso si sveglia dal suo lettino lo cullo un pochetto e al massimo, senza nessun problema lo porto con noi nel lettone, idem per Christian che solitamente non si sveglia mai ma se per caso succede viene direttamente nel lettone e noi lo accogliamo sempre a braccia aperte. E’ scomodo, ma ammetto che amo averli con noi nel lettone e stare tutti insieme.

Ci tenevi cosi tanto ad allattare? perchè non hai dato il latte artificiale?

Ci credete che non mi sono mai posta il problema se allattare o meno, durante la gravidanza? Ho sempre vissuto nel presente senza prefissarmi niente. Infatti mi sono goduta la prima gravidanza con molta serenità. Sono sempre stata molto positiva e  non mi creavo mai paranoie inutili. Certo qualche pensiero per il parto l’ho avuto, ma non ho mai pensato a come sarebbe stato l’allattamento, alle notti insonni, a possibili problemi… ero davvero molto serena e forse è stato questo a premiarmi.

Dal primo istante che me lo hanno attaccato al seno ho capito che era qualcosa di magico e per tutto il periodo dell’allattamento di Christian non mi sono mai posta troppe domande. Ho deciso di smettere di allattare ai suoi 14 mesi semplicemente perchè dentro di me sapevo che era arrivato il momento giusto, nulla di programmato, nulla di “controllato”.

Con la nascita di Leonardo è stato un po’ diverso, avevo paura di non dare al nuovo arrivato le stesse cose che avevo dato al primo. Quindi in un certo senso ci tenevo a riuscire ad allattare, ma nonostante provassi a rimanere sempre serena e tranquilla, qualche piccola ansia l’ho avuta, tant’è che ogni settimana portavo Leonardo a pesare per assicurarmi che crescesse bene.

E’ vero che si dimagrisce e perdi più velocemente i kg presi in gravidanza se allatti?

E’ difficile rispondere a questa domanda perchè penso che cambi da persona a persona, dalla situazione e tanti altri fattori. In ogni caso in nessuna delle 2 esperienze sono “dimagrita” allattando. Con il parto cesareo di Christian ci ho messo molto più tempo a perdere i kg presi, nonostante allattassi tantissimo. Intorno agli 8 mesi ho deciso di farmi seguire da una nutrizionista fino ad arrivare al mio peso forma intorno ai 10/11 mesi di Christian.

Con il parto naturale di Leonardo invece dopo 2 mesi ero molto più in forma quasi perdendo il tutto, per poi riprendere qualche kg alla fine del suo primo anno, l’allattamento mi metteva sempre fame, e non riuscivo ad essere costante.

Quindi secondo la mia personale esperienza non credo che allattando si perda peso, ma dipende da molti fattori, anche la stagione in cui nasce il bambino, le passeggiate che facciamo, quanto uno riesce a riposare, quanto tempo si ha per cucinare, se si hanno degli aiuti insomma credo che dipenda da molte cose.

Come faccio a capire se il mio latte lo soddisfa?

Portavo i bambini a pesare in consultorio, nonostante avessi la bilancia anche a casa, portarli a pesare mi permettevano di parlare con un’infermiera che mi avrebbe rassicurato o meno la crescita del bambino. Così sarei stata tranquilla che tutto andava per il verso giusto. In ogni caso dal 3 mese di Leonardo fino ai 6 mesi ho preso degli integratori (Più  latte) perchè mi facevano stare più serena e vedevo anche lui più sereno a ciucciare.

Hai mai preso la mastite, infezioni od inghorghi

Per fortuna nulla di tutto ciò. So di ritenermi davvero fortunata perchè oltre ad aver avuto la fortuna di allattare non ho mai avuto nessuna piccola esperienza negativa, solo i primi giorni quando si attaccava essendo che il seno doveva abituarsi a questa nuova avventura. In ospedale, un’ostetrica davvero molto gentile già per la nascita di Christian mi aveva consigliato subito dopo il parto di mettere sul capezzolo Clemulina’s plus, che consiglio davvero a tutte per i primi giorni di allattamento! fa seccare subito le prime cicatrici riuscendo in pochissimi giorni a guarire e attaccare il bimbo in piena serenità.

E’ vero che devo mangiare di più per fare il latte più buono e nutriente?

Assolutamente no, bisogna mangiare sano e far solo attenzione a ciò che si mangia. Io evitavo il piccante, il cavolfiore, non più di 1 /2 caffè al giorno, niente gorgonzola, broccoli, spinaci, asparagi. Mi avevano detto che potevano creare colichette e finché ho allattato esclusivamente al seno (fino all’introduzione dello svezzamento) li ho sempre evitati.

Il latte materno fa venire fame?

Si forse si ma non ne sono sicura che sia cosi, sicuramente il bimbo ciucciando toglie parecchie energie e tanti nutrienti al tuo corpo ma spesso ho pensato che sia più “la noia e la golosità di mangiare”

E se sta attaccato tutto il giorno, che faccio? lo stacco o devo allattarlo solo 10 min per seno?

Io con entrambi i bimbi ho sempre allattato a richiesta senza orari e senza sveglia soprattutto con Christian, avevo solo lui e la cosa che contava di più al mondo era prendermi cura di lui.  Con Leonardo ho seguito lo stesso “metodo” ma stavo un po’ più attenta durante il giorno, in presenza di Christiatn. Nonostante lui non abbia mai sofferto l’arrivo del fratellino, era proprio lui che mi chiedeva di allattare Leo perchè aveva fame, sono sempre stata un po’ “più attenta ai minuti” con la paura di non creare gelosie. In assenza invece di Christian veniva coccolato, giustamente, un po’ di più.

Hai preso degli integratori per riuscire ad allattare più serenamente?

Per Christian solo tante tisane al finocchio prese in farmacia. Per Leonardo, oltre alla tisane prendevo “LATTE PIù”

E’ vero che il ciuccio influenza con l’allattamento?

Entrambi i miei bimbi hanno preso il ciuccio fin da subito e come avete potuto notare ho avuto una bellissima esperienza. Nel mio caso no.

Anche se lo allatti non ha sete di acqua? bisogna darla?

Con entrambi i bimbi sotto consiglio dalla pediatra finchè si allatta non c’è la necessità dell’acqua.